PRESS

Silver Economy Fund
01.07.2022

PureLabs, polo d’aggregazione dei laboratori diagnostici, raccoglie 30 mln euro con un club deal guidato dal Silver Economy Fund di Quadrivio alla prima operazione

Silver Economy Fund, veicolo che Quadrivio Group ha lanciato nell’aprile dello scorso anno, ha concluso la prima operazione, cioè l’investimento nei laboratori diagnostici PureLabs. Il fondo affiancherà il fondatore Nino Lo Iacono co-investendo con la holding Alef 6 spa guidata da Michel Cohen assieme a diversi investitori privati e family office.

Per gli aspetti legali Quadrivio Group è stata assistita dallo Studio Molinari Agostinelli. Purelabs è stato assistito da Bonelli Erede e da Dentons.

Silver Economy, dedicato agli investimenti nelle aziende della “longevità in salute”, avrà una quota di maggioranza, nel contesto di un aumento di capitale superiore a 30 milioni di euro. Il fondo intende sostenere lo sviluppo del settore creando una rete di laboratori di analisi focalizzata sul centro-sud Italia. Pure Labs, una holding di recente costituzione, sarà il veicolo con cui sarà condotta questa aggregazione. L’operazione è infatti finalizzata a dotare il veicolo delle necessarie risorse finanziarie.

La strategia di sviluppo prevede l’acquisizione e il rafforzamento di tali strutture, al fine di farle convergere in un gruppo unico, coinvolgendo gli stessi titolari di laboratori, valorizzando le professionalità locali e sviluppando servizi sanitari di prossimità all’avanguardia. Un piano di aggregazione e digitalizzazione dei servizi consentirà di aumentare l’efficienza dell’offerta, nonché promuovere sinergie ed economie di scala.

Un mercato dal forte potenziale di sviluppo ma ancora molto frammentato, popolato da aziende spesso a gestione familiare. L’obiettivo finale è la creazione, da qui a 5 anni, di un player di settore leader di mercato. L’attuale pipeline di target include oltre 50 laboratori i cui soci emtreranno, come spesso accade, nel progetto PureLabs.

Il mercato della diagnostica in Italia vale oggi circa 4,6 miliardi di euro e registra un trend positivo, favorito anche dall’invecchiamento della popolazione, dalla diffusione di malattie croniche, oltre che dalla maggiore attenzione riservata al tema della prevenzione. Come confermano i risultati emersi dal Quaderno di Approfondimento sulla Silver Economy a cura di Itinerari Previdenziali, che sarà presentato il 30 giugno a Roma, presso la Camera dei Deputati, alle istituzioni e alla stampa, in occasione del convegno promosso da Itinerari Previdenziali a cui prenderanno parte illustri rappresentanti del mondo della politica e addetti ai lavori.

Alessandro Binello, group ceo di Quadrivio Group e managing partner del fondo, ha così commentato l’operazione: “Riteniamo che la società abbia ottime opportunità di sviluppo grazie all’esperienza del management e al modello di business proposto, capace di rispondere alle esigenze di un mercato sempre più ampio. Lavoriamo alla creazione di un player di settore in partnership con gli attuali titolari di laboratori. A breve chiuderemo anche la seconda operazione del fondo, che è in fase finale di due diligence.”

Lo Iacono ha aggiunto: “PureLabs intende contribuire alla creazione di servizi sanitari di prossimità nell’ambito di una geografia di riferimento spesso dimenticata, ma che fa registrare una rapida crescita della domanda. Siamo molto felici che Quadrivio Group abbia sposato la nostra visione.”

Quadrivio ha lanciato il Silver Economy Fund nell’aprile 2021, con target di raccolta 400 milioni di euro e con l’obiettivo di investire in società, europee e statunitensi, che offrono prodotti e servizi su misura a tutta la fascia di età che va dai baby boomers agli over 70, fornendo loro i capitali necessari per accelerarne la crescita e lo sviluppo.

In particolare ci si focalizzerà su prevenzione, intesa come l’insieme di tutte le iniziative funzionali al benessere fisico dell’individuo, partendo dalla nutrizione funzionale e dalla medicina preventiva per arrivare a trattamenti anti aging e fitness; migliore qualità della vita, perseguibile destinando maggior tempo ad attività ricreative e all’acquisizione di nuove skills; assistenza domiciliare avanzata, che include tutte quelle iniziative volte a garantire autonomia e indipendenza alle fasce di età più avanzata, attraverso l’accesso a un caregiver network, offrendo soluzioni per la mobilità, servici clinici e di diagnostica altamente specializzati o di telemedicina; evoluzione della supply chain del servizio sanitario, al cui interno rientra l’approvvigionamento di tutti i prodotti medicali, la logistica, la rete di farmacie, i medicinali.

Alla guida del fondo ci saranno i due fondatori e managing partner di Quadrivio Group, lo stesso Binello e Walter Ricciotti, oltre a Galeazzo Scarampi del Cairo in qualità di team leader e Stefano Malagoli.

Le scelte di investimento verranno effettuate con il supporto di uno strategic committee internazionale, con pluriennale esperienza nel settore di riferimento e con competenze complementari, composto da Mariuccia Rossini, presidente della Silver Economy Foundation e presidente di Korian Italia; Andrea Rossi, ex ceo e general manager di Axa Investments; Paul Irving, presidente del Milken Institute Center e membro della National Academy di Medicina per la Longevità; Eric Marcotulli, ceo di Elysum Health, e Jose Suarez, managing director di Patricia Industries.

Ad affiancare il management anche uno Scientific Committee, composto da Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie Infettive del Policlinico di Genova e Consigliere Scientifico, e da Sara Farnetti, specialista in Medicina Interna ed esperta in Nutrizione Funzionale Medica.

Quadrivio Group gestisce altri due fondi: il Made in Italy e l’Industry 4.0 Fund, che nel maggio 2020 avevano raccolto 200 milioni di euro ciascuno con obiettivo totale di 500 milioni, ma il successo della raccolta ha poi indotto Quadrivio ad alzare l’asticella dell’hard cap a 500 milioni per ciascun fondo.

Il Made in Italy Fund, che investe in pmi italiane di moda, agroalimentare, design e bellezza, è stato lanciato da Quadrivio in joint venture con Pambianco Strategie d’impresa nell’ottobre 2018 e poi a ruota è stato lanciato il fondo Industry 4.0, dedicato agli investimenti a supporto dell’evoluzione tecnologica delle imprese italiane, in particolare nella digital transformation delle pmi. Il team di questo secondo fondo, oltre a Binello e Ricciotti, comprende il managing partner Roberto Crapelli, già presidente e amministratore delegato di Roland Berger Italia e con oltre 20 anni di esperienza nella consulenza strategica e più recentemente in progetti Industry 4.0 in Italia e Germania, e l’investment director Pietro Paparoni, affiancati da un gruppo di analisti. Industry 4.0 è sostenuto da Confindustria Giovani Imprenditori, guidata da Alessio Rossi.